sabato 14 agosto 2010

pannello

Ho realizzato questo pannello porta-tutto per il  bebe', me l'ha chiesto un'amica che doveva fare un regalo,l'altra foto è il sacchetto che lo conteneva....
ciao ciao Gilda
                                        

altre foto

fra maggio e giugno  sono stata a due matrimoni e in quelle occasioni ho realizzato per le spose questi due fuori-porta
uno per la sposa bionda ed uno per la sposa bruna.....certo non sono chissa' che (anche perchè io non sono molto brava a fare i pupazzi) pero' sono piaciuti  e poi sapete come si dice no? ogni scarafone è bello a mamma soia
    addirittura  mia nipote se l'è portato pure al ristorante
                  ciao ciao
                       Gilda

venerdì 13 agosto 2010

blog candy



partecipo al blog-candy organizzato da LA QUALSIASI scade il 30 agosto....ho incrociato  tutto anche le dita delle mani e dei piedi di mio marito :-)

festeggiamenti

Ho trovato per caso un blog,si chiama  La Qualsiasi,e,per festeggiare le 3000 visite, hanno deciso di dare un premio ad una blogghista vincitrice per sorteggio;basta  fare alcune cose  che loro hanno elencato  sul loro blog .Cmnq ho visto che fanno cose stupende e credo sia  il caso di andarci a dare un'occhiata.Ora spero solo di riuscire a fare  le altre cose che dicono e poi.....terro' incrociate tutte le dita
                                                       ciao ciao
                                                              Gilda

giovedì 12 agosto 2010

ferragosto

I miei ricordi del ferragosto risalgono a quando ero piccola: ricordo che tutta la settimana che precedeva il ferragosto era una settimana di lavoro:si preparava la salsa nelle bottiglie e, all'epoca , si faceva tutto a mano ed era una  catena di montaggio.Io,essendo la piu' piccola, ero addetta alla sistemazione dei pomodori,(che dal giorno prima erano stati  ammucchiati su di un telo grande per terra fuori sulla veranda) , in alcune vaschette che i miei fratelli trasportavano in cucina.Li' c'erano mia madre e mia sorella che li lavavano e spremevano, li mettevano in grandi pentoloni e venivano messi a bollire.Dopo questa prima bollitura,mio padre  travasava questi pomodori  ancora bollenti su un telo bianco che era assicurato sulla bocca di grandi recipienti , affinche' il liquido in eccesso potesse scolare giu nel recipiente.poi con un mestolo venivano raccolti i pomodori e si iniziavano a passare con un passa-pomodori a manovella(niente di elettrico come potete notare ma solo olio di gomito)e qui rientravamo in ballo io ed i miei fratelli :loro  riempivamo le bottiglie ed io avevo il compito finale, cioè quello di inserire in ogni  bottiglia delle foglie di basilico .Intanto mia madre e mia sorella iniziavano a tagliare gli  altri pomodori  che venivano inseriti cosi a pezzi nelle bottiglie.Poi mio padre iniziava a tappare le sudette con dei tappi di  sughero legati con lo spago ed infine  le bottiglie  cosi chiuse, subivano un'ulteriore bollitura dopo essere state avvolte  con degli stracci e con dei giornali e messe  in altri pentoloni e ricoperte di acqua.Dopo questa fatica che durava per almeno tre -quattro giorni(ma quanta  salsa facevamo?) finalmente arrivava il ferragosto e mia madre per quel giorno preparava  pasta al forno ,parmigiana di melanzane  peperonata e altro ,da trasportare  al mare dove si  affittava una cabina per tutto il giorno e dove , finalmente  ci si rilassava del lavoro svolto.Lo stabilimento balneare dove andavamo era situato sul lungomare di Taranto, non molto distante da dove abitavamo :Lido Taranto , era cosi  che si chiamava e vi assicuro che all'epoca era bellissimo e ci si andava a piedi , con le borse ed a volte anche le  sdraio ....forse sto invecchiando perchè inizio a pensare  che quelli si che erano bei tempi,quando lavorare tutti insieme era una gioia ed anche  andare al mare tutti insieme.Oggi i miei ferragosto sono molto meno  faticosi, lo riconosco, ma sono anche molto  meno allegri:i figli  vanno per conto loro e a noi non resta che organizzarci con gli amici.....vabbè i tempi cambiano ma quanta nostalgia per quello stare tutti insieme a fare qualcosa che si ripeteva ogni anno come un rito..........
Buon ferragosto
             Gilda

martedì 10 agosto 2010

notte di San Lorenzo

....ed è arrivata la notte di San Lorenzo, quindi stasera tutti  a scrutare il cielo alla ricerca di quel qualcosa che ci faccia  sperare e sognare.Quelle che vedremo , a partire da questa notte, sono definite le "lacrime di San Lorenzo" e non sono altro che lo sciame delle Perseidi originato dalla cometa Swift-Tuttle, che ha rilasciato lungo la sua orbita attorno al sole frammenti e detriti", alcuni dei quali riescono a raggiungere l'atmosfera terrestre" e "bruciano" dando origine alla scia luminosa. Per chi questa notte è impegnato in altre faccende affaccendato(della serie ....capisci a me)non disperate c'è tempo piu' o meno sino a fine settimana ,quindi hai voglia  ad esprimere desideri.....Intanto vi copio qui sotto una poesia tratta dal libro di   Paolo Ferro "Io mi ricordo" in cui le antiche genti narravano per far sapere al mondo come il mondo conobbe l'amore. Colgo l'occasione per farvela conoscere.




Dammi la tua mano e vieni via con me" un giorno disse il vento rivolto ad una stella; la stella gli rispose: "Non ho tanto calore per riscaldare il cuore di un tipo come te". Ma il vento riprese: "Ti prenderò per mano, ti porterò lontano, sulle mie ali tu sarai regina dell'amore; nel cielo tra le stelle, sorelle della notte, io ti farò la corte finchè non dici si. " Passarono altri giorni e tornarono altre notti, la stella si nascose il vento spazientì; le nubi la celavano dietro un oscuro velo ma passò un raggio di luna e, distratto, la tradì. E il vento che la scorse divenne più impetuoso, disse alle nubi nere: "Andate via da qui." La spinse via lontano con un soffio e, impietoso, strinse la stella al fianco e infine la rapì. Planarono per cieli, volarono su terre: tutte le cose belle del mondo le mostrò; la strinse al suo fianco per non farla cadere e, pian piano, anche la stella di lui si innamorò. Furono notti calde le notti d'estate; tutto per amore il vento osò: sfiorò le cime ai monti, quasi toccò le strade; finchè una notte stanco nel cielo si posò. E la stella che teneva tra le braccia scivolò; cadde nel buio vuoto, verso la strada andò. Ma prima di smorzarsi espresse un desiderio: "Voglio che il mondo ricordi questo amore sincero."
Ecco perchè le notti d'estate, cadono sulla terra le stelle innamorate.

Bella no?....ma voi che  desideri esprimerete se ne vedrete qualcuna?( e non ditemi vincere al superenalotto perchè quello è scontato )....chissa' se desiderando di dimagrire la cosa riesce?

vabbè ....provarci non costa niente
                               Ciao Ciao
                                         Gilda

lunedì 9 agosto 2010

alcune pochette

questa è una pochette regalata ad un'amica
altra pochette altra amica
e questa due invece sono andate una  ad una ragazzina(nipote di un'amica) e l'altra alla nipote di una vicina di casa

ancora cartoline

                            battesimo femminuccia
battesimo maschietto

cartolina x la laurea

a questo punto.....

si ,a questo punto, mi conviene rimuovere le foto messe  prima(quelle delle cartoline tessili) e risistemarle
questa è quella x il matrimonio di mia nipote Noemi

ed il retro

whuahooooooooooooooo

Marisaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa .... seguendo i tuoi insegnamenti , sono riuscita  a mettere foto e post nella giusta maniera .....grazie mille(e mo chi mi ferma?)

ricomincio da.....beh da qualke parte

Ok: sino ad ora ho fatto solo delle prove e non credevo che qualcuno mi avrebbe mai trovata , ma , visto che stamani  sono andata da Marisa e lei mi ha spiegato alcune cose su come muovermi  nel blog, ora incomincio a fare seriamente.
questo che vedete ora è il corpi-tavolino che ho fatto il mese scorso:le sedie si vendevano complete di cuscino ma il tavolino aveva l'aria un po .....spoglia,cosi ho fatto questo  vi piace?
         ciao ciao
 Gilda

venerdì 6 agosto 2010

certo è che.......

.....non è che sia proprio semplicissimo capirci qualcosa qui sul funzionamento,sara' che io di pc ne capisco veramente poco(.....vabbè....ho voluto  farmi un complimento dicendo cosi' perchè in effetti  non ne capisco proprio un  tubo!) ......ma è dall'altro giorno che ci provo e ci riprovo, cancello e riscrivo, ma  non riesco a sistemare le cose per come vorrei....uffaaaaaaaaaa fortunati i bimbi di ora che gia' dalle elementari imparano a usare il pc....pero' sono testarda e non demordo , a costo di scrivere e leggermi da sola io da qui non mi muovo ecco!!(chi la dura la vince no?)
                            ciao ciao  Gilda

mercoledì 4 agosto 2010

dimenticavo

si, dimenticavo di dirvi che alcune cartoline(quella della laurea e quella  del battesimo per il maschietto) le ho copiate dal libro Cartoline Tessili della signora Gianna Valli Berti ,un libro che mi ha aiutato tantissimo  perchè ,nonostante avessi sentito parlare delle cartoline tessili, non  sapevo da che parte cominciare:grazie signora Gianna per il suo libro .
            Ciao ciao
                             Gilda

Cartoline tessili

La prima cartolina è quella che ho fatto per il matrimonio di mia nipote Noemi;poi quella della laurea me l'aveva chiesta un'amica ,poi c'è quella del battesimo del nipotino di un'altra mia amica e quella del battesimo di una bambina a cui doveva partecipare un'altra amica ;voi vi starete chiedendo:ma quante amiche hai? beh un bel po', il guaio è che non  hanno voglia di  imparare a fare queste cose. e quindi chiedono a me di farglieleScusatemi se le foto non si vedono benissimo, ma non riesco a fare di meglio :se provo a metterle un po piu grandi, vengono fuori storte e sfocate,e poi non so come fare  per ingrandirle cliccandoci sopra.....abbiate pazienza prima o poi capiro'
                                       Ciao ciao Gilda

Primo post

Ciao a tutti e benvenuti nel mio blog;a dire il vero non so bene da dove cominciare ,mi chiamo Gilda sono sposata ed ho due figli maschi ormai adulti(il grande convive il piccolo è ancora in casa ).Sin da piccola ho sempre avuto il pallino dei lavori di cucito e uncinetto(che amo fare)poi 6 anni fa ho "incontrato" per caso il  patchwork e da allora è stato amore a prima vista.Il mio primo corso l'ho fatto in una merceria del paese , dove ero capitata x caso perchè la merceria dove andavo abitualmente era chiusa ed io avevo necessita' di comperare una cosa di cui non ricordo.Vidi un pannello bellissimo e decisi di iscrivermi al corso .Poi quella merceria chiuse ed io  non sapevo  a chi rivolgermi per poter imparare ancora .A quel punto mi venne in  aiuto "Santo Internet",infatti in un forum chiesi a chi potessi rivolgermi per saperne di piu  sul patchwork.Mi fu risposto che da me c'era la delegata della Puglia e mi fu dato il suo indirizzo e-mail.In pochissimo tempo ricevetti la risposta  dalla delegata(Marisa Russo)e scoprii ,con mia grande sorpresa , che
eravamo anche abbastanza vicine .Da allora di corsi ne ho fatti un bel po, sono entrata a far parte della grande famiglia  di Quilt Italia e , l'anno scorso, ho partecipato per la prima volta al raduno  di Rimini  che è stata un'esperienza semplicemente stupenda(vero Anna?) tanto che mi sono iscritta a quello  di Cervia per novembre( e non vedo l'ora che arrivi).Tramite Marisa poi  ho imparato tante cose ma, sopratutto, ho  conosciuto tante simpatiche e brave  signore con le quali il legame diventa sempre piu forte ed ogni occasione  per rivederci è un'avvenimento a cui  non si puo' mancare.Appena capisco come mettere le foto vi mostrero' un po di miei lavori:piccole cose perchè, i lavori grandi o lunghi, mi intimoriscono un po ,percui preferisco fare lavoreti da finire in poco tempo.Ora vi saluto e spero che torniate presto a trovarmi
                            vi auguro di poter realizzare tutte le vostre fantasie
                                                        Gilda